Ossigeno e viaggi, come fare?

In viaggio con l’ossigeno? Ora si può fare!

Per molti pazienti essere in ossigeno terapia significa non poter più uscire di casa, non poter più viaggiare, visitare i propri cari o semplicemente uscire per una passeggiata.

La bombola grande e quella portatile (stroller) sono un ostacolo per poter viaggiare e muoversi: hanno un’autonomia troppo limitata.

Per ricevere l’ossigeno dal fornitore in un domicilio diverso da quello abituale (albergo, casa vacanze ecc) serve circa una settimana di preavviso, bisogna prendere appuntamento per accordarsi su luogo e orario. Non parliamo poi dei viaggi all’estero!

E poi, come si viaggia in aereo con le bombole? Per tutte le compagnie aeree è vietato portare a bordo le bombole di ossigeno, per ovvi motivi di sicurezza. 

Come posso fare?

C’è un rimedio molto semplice e consolidato: il concentratore di ossigeno portatile.

Il concentratore di ossigeno, grazie a dei filtri appositi, produce direttamente ossigeno a partire dall’aria atmosferica. Non necessita quindi di ricariche come la bombola e ha un’autonomia illimitata.

Può essere comodamente collegato a una presa di corrente oppure direttamente con le batterie che garantiscono fino a 9 ore di utilizzo.

Con il cavo accendisigari può essere utilizzato in auto e, molto importante, è consentito l’uso a bordo dell’aereo.

Niente più limiti.

 Concentratore Portatile

E’ molto pesante da trasportare?

 

No. Il concentratore e’ decisamente piu’ leggero della bombola di ossigeno, circa la metà: una bombola carica ha un peso di circa 5 kg mentre i concentratori di ultima generazione hanno un peso da 2,2 a 3,8 kg.

E’ adatto quindi anche per le donne, le persone esili e persino i bambini.

Meno peso da trasportare, piu’ facile respirare!

 

L’ossigeno e’ puro come quello della bombola?

 

Si, il concentratore eroga ossigeno puro come quello della bombola. In piu’ c’e’ anche un vantaggio: mentre l’ossigeno della bombola e’ mantenuto freddo e non umidificato (cosa che puo’ creare numerosi problemi di secchezza delle vie aeree), l’ossigeno del concentratore e’ alla stessa temperatura del corpo ed e’ anche umidificato come l’aria ambientale. La respirazione e’ quindi piu’ naturale, come se si respirasse normalmente.

Potete eseguire un piccolo test con un pulsossimetro e potrete verificare che la vostra saturazione non cambia con il concentratore.

 

Posso usare solo il concentratore al posto della bombola?

Certamente. Il concentratore puo’ essere utilizzato ogni giorno per 24 ore al giorno. E’ largamente usato in paesi come la Germania, la Francia, l’Italia e gli Stati Uniti, dove la bombola e’ stata decisamente sostituita.

I filtri in zeolite funzionano meglio se il concentratore viene usato quotidianamente: l’umidita’ residua evapora infatti piu’ velocemente migliorando l’efficienza della filtrazione.

La terapia con l’ossigeno e’ piu’ facile e sicura con il concentratore: non avrai più l’ansia di rimanere senza ossigeno e potrai rimanere fuori casa e lontano da casa quanto vorrai.

Potrai vivere la tua vita in tutta serenita’, senza preoccupazioni.

 

Prodotti correlati
Articoli correlati
Lascia un commento
Lasciare una risposta
Si prega di login per inviare un commento.

Dal menu

Account